Homecoming, più o meno

Dopo diversi anni, oggi sono finalmente riuscito a riprender possesso di questo indirizzo, che è anche quello del mio primo blog di vignette, aperto non so più quanti anni fa. Non l’avevo veramente perso: è stato inattivo diversi anni, per obsolescenza degli strumenti che usavo per pubblicarlo; e poi nel frattempo avevo perso i dati di accesso seppelliti su qualche vecchio computer e hard disk inutilizzabile, prima dell’avvento del cloud e di gmail. Non ricordo nemmeno quale casella avevo usato per attivarlo, in ogni caso non la uso più, e altervista lascia parecchio a desiderare quanto a possibilità di contattare qualcuno e dimostrare la propria identità in casi come questo.

Non mi è rimasto dunque che attendere sulla riva del fiume che altervista pazientemente archiviasse il sito e rendesse il nome “dottorb” nuovamente attivabile. L’uovo di Colombo, insomma, dal nome del il pm di Mani pulite che notoriamente ne è ghiotto.

Il tema che utilizzo, Olsen Light (per ora), è uno dei meno invasivi che ho trovato. Le pagine vecchie sono andate, così come le vecchie vignette, ma non è detto che tutti i mali vengano per nuocere. Nella speranza di non perdere nuovamente le password finalmente posterò anche qui le mie disastrate vigne, per i 5 lettori che ancora preferiscono i blog ai social, ad esempio questo e questo.

Hasta la vista e ci si vede in giro. Oppure qui.